Patate a schiscionera

 

p528747-620x350
photo credit saporiericette.blogspot.it

Antica ricetta che deve il suo nome alla pentola di coccio dove si preparava: “Sa schiscionera”. E’ tipica della cucina povera e come tale sostanziosa ma gustosissima.

Ingredienti
Patate 1 kg
Prezzemolo tritato un cucchiaio
Aglio 2 spicchi tritati
Olio evo mezzo dl
Sale, pepe

Preparazione
Pelate le patate, tagliatele a tocchetti e mettetele a bagno nell’acqua fredda. In una padella grande fate soffriggere nell’olio ben caldo il trito di aglio e prezzemolo, appena rosola calate le patate, regolate di sale e pepe, bagnate con un mestolo d’acqua, incoperchiate e fate cuocere a fiamma moderata per circa 30 minuti. Controllate che non asciughino troppo, in tal caso aggiungete altra acqua. Servitele ben calde.

 

Annunci

Peperoncini rossi sott’olio al tonno, capperi e acciughe di Enzo

 

hd750x4211

photo credit cookaround.com

Un ottimo  antipasto, equilibrio perfetto fra il piccante e il salato.
La ricetta è abbastanza semplice a patto di munirsi di santa pazienza.

Ingredienti
Barattoli da 500 ml l’uno 4
Peperoncini tondi piccanti 500 g
Acciughe sott’olio 20 g
Capperi sott’aceto 20 g
Tonno sott’olio sgocciolato 100 g
Olio extravergine d’oliva q.b.
Aceto di vino bianco 250 g
Vino bianco 250 g
Alloro 2 foglie
Pepe nero in grani 9
Origano 1 cucchiaino
Ginepro 3 bacche
Chiodi di garofano 3
Sale fino q.b.

Preparazione
Sciacquate per bene i peperoncini utilizzando dei guanti di lattice. Asciugateli e privateli della parte superiore dove c’è il picciolo. Poi con uno scavino prelevate polpa e semini, così da ripulirli completamente. Nel frattempo versate vino bianco e aceto in una pentola, unite tutte le spezie, regolate di sale e, non appena il liquido bolle, immergete i peperoncini lasciandoli sbollentare per 3-4 minuti a fuoco medio.
Scolate i peperoncini su un canovaccio asciutto e pulitissimo, posizionateli con l’apertura rivolta verso il basso  e lasciateli sgocciolare fin quando saranno completamente asciutti.
Per preparare il ripieno scolate il tonno, sminuzzate grossolanamente le alici e i capperi, trasferite tutto  in un mixer. Frullate per qualche istante in modo da ottenere una purea cremosa e abbastanza liscia
Versate in una sac-à-poche il ripieno e riempite tutti i peperoncini, adagiateli delicatamente in un barattolo di vetro sterilizzato, facendo attenzione a lasciare almeno un paio di centimetri di spazio dal bordo. Sistemate i peperoncini con l’apertura rivolta verso l’alto, versate l’olio, lasciando circa 1 centimetro dal bordo.
Chiudete con  il tappo per bene e passate come di consueto alla pastorizzazione. Fate la prova di riuscita del sottovuoto pressando al centro del tappo. Si conservano per circa 3 mesi.

 

Arrosto in tegame

 

carre_di_maiale_alla_birra
Photo credit faxonline.it

Sembra facile fare un buon arrosto, ma spesso è troppo asciutto o sa di lesso. Quindi attenti alla rosolatura.

Ingredienti

Pezzo intero di carne per arrosto di maiale di circa 1 kg.
Carote 2
Cipolla 1
Gambi di sedano 2
Spicchi di aglio 2
Rametto di rosmarino o di salvia 1
Cucchiai di olio d’oliva extra vergine 3
Bicchiere di vino bianco secco di buona qualità 1
Brodo di carne o acqua mezzo litro
Sale q.b.
Pepe pestato o macinato al momento q.b.
Maizena 1 cucchiaio
Preparazione
Pulite le verdure e le erbe aromatiche scelte, lavatele e tagliatele a pezzetti .
Mettete la carne nella casseruola con dell’olio, fatela rosolare per bene a fuoco vivo da tutte le parti, deve formarsi una crosticina che permetta alla carne di trattenere gli umori e fate attenzione a non bucarla mentre la girate, utilizzate per questo due cucchiai di legno.
Quando la cane è ben rosolata, bagnate con il vino e fatelo evaporare. Nel caso si fosse attaccata raschiate il fondo, salate e pepate, aggiungete le verdure e fatele sudare. Poi aggiungete del brodo, abbassate il fuoco e fate cuocere coperto a fuoco moderato. Aggiungete ancora del brodo nel caso il fondo si asciugasse. Il tempo di cottura dovrebbe essere di circa un’ ora. A cottura ultimata togliete la carne e frullate il fondo con un po’ di maizena per portarlo alla giusta densità.
Tagliatelo a fette quando è tiepido e servitelo con il fondo di cottura.

 

Encebollado

 

4f19a2e283f1b43056f217fabec6dd46
photo credit pinimg. com

 

Ricetta  tipica equadoriana nella versione di accompagnamento. Si serve oltre che con il riso anche con pesci fritti o alla griglia.

Ingredienti
Cipolla 1
Pomodori freschi 2 piccoli
Limone 1/2
Peperoncino 1
Sale

Preparazione
Affettate finemente la cipolla a semiluna, mettetela a macerare  in una ciotola con un po’ di sale. Tagliate a piccoli dadi i pomodori. Lavate e strizzate bene la cipolla e unitela ai pomodori con il succo di uno o due limoni e il peperoncino ( Facoltativo).  Versate il tutto in una ciotola, aggiustate di sale e portate in tavola.

Mousse di nutella

 

mousse-facile-cioccolato-arancia
Photo credit ricette in trenta minuti.it

Con l’arrivo dei primi freddi esplode  la voglia di dolci goduriosi ipercalorici e allora se dobbiamo peccare facciamolo alla grande.

Ingredienti
Latte intero 1l.
Fecola di mais 100 gr
Uova 3 tuorli
Zucchero 200 gr. + 100
Zesta di limone 1
Vanillina 1 bustina
Nutella 250 gr.
Panna fresca 500 gr
Cointreau o liquore all’arancia mezzo bicchierino
Cacao amaro 1 cucchiaino
Preparazione
Montate in una ciotola i tuorli con 200 gr di zucchero, aggiungete la fecola setacciata con la vanillina. Portate il latte a 70°. Fuori dal fuoco miscelate la lega con il latte in un pentolino e fate cuocere a fuoco lento, mescolando continuamente. Versate in una pirofila e lasciate raffreddare. Passate la crema al setaccio per eliminare eventuali grumi. Aggiungete  la nutella che avrete riscaldato a bagnomaria, la panna fresca montata con 100 gr di zucchero e il cacao amaro. Lasciate raffreddare un po’ nel surgelatore e poi in frigorifero. Trasferite nelle coppe e guarnite con le zeste d’arancia  e versate qualche goccia di liquore.

 

 

Bavette ai funghi porcini con polpa di riccio

 

pasta-coi-ricci-copia
Photo credit trucchidicasa.com

Stagione di funghi e ricci. Terra e mare, due sapori forti  che si sposano facendo risaltare gli umori di entrambi senza sopraffarsi.

Ingredienti
Bavette Gragnano 320 gr
Polpa di riccio 1 vasetto
Funghi porcini 300 gr
Aglio 1 spicchio
Prezzemolo tritato 1 cucchiaio
Pepe
Vino bianco
Olio evo

Preparazione
Portate ad ebollizione una pentola d’acqua con il sale. Pulite i funghi, affettateli, in una larga padella scaldate l’olio, mettete l’aglio intero e versate i porcini, attendete che perdano la loro acqua quindi versate una spruzzata di vino, fate sfumare e aggiungete una macinata di pepe. Quando le tagliatelle sono al dente scolatele nell’intingolo lasciando un po’ d’acqua di cottura , girate per bene e solo all’ultimo fuori dal fuoco mettete la polpa di riccio. Girate per amalgamare gli ingredienti e terminate con una  spolverata di prezzemolo.

 

Risotto ai funghi champignon

 

c09547ef907e455bb5b53ebc6a17ff99
Photo credit italianchips

 

Un risotto in cui il gusto di champignon e pomodori si sposa con il profumo di basilico e prezzemolo.

Ingredienti
Polpa di pomodoro 400 gr
Concentrato di pomodoro 1 cucchiaio
Cipolla 1
Aglio 1 spicchio
Funghi champignon 325 gr
Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai
Riso 275 gr (Arborio, Vialone, Carnaroli)
Brodo vegetale 80 cl
Sale, pepe
Basilico 5 foglie
Prezzemolo tritato 2 cucchiai
Parmigiano grattugiato 8 cucchiai

Preparazione

In una terrina mescolate la polpa di pomodoro con il concentrato. Pulite i funghi e tagliateli a lamelle sottili. In una casseruola scaldate l’olio e aggiungetevi l’aglio e cipolla tritati, fate imbiondire a fuoco medio. Unite gli champignon e rimestate. Versate anche il riso e fate tostare, quindi unite la polpa di pomodoro e circa metà  del brodo. Salate, pepate e profumate con il basilico sminuzzato . Appena il brodo inizia a bollire riducete la fiamma e lasciate cuocere per circa 15 minuti mescolando ogni tanto, unendo il restante brodo tenuto caldo a mano a mano che viene assorbito dal risotto.
A cottura ultimata aggiungete il prezzemolo tritato, mescolate con cura, incoperchiate e lasciate riposare per qualche minuto. Prima di servire cospargete con abbondante parmigiano grattugiato.